Lo stato di agitazione, proclamato unitariamente da CGIL, CISL e UIL in Enasarco nel dicembre dello scorso anno, è stato revocato in esito all’Assemblea con i Lavoratori dell’Ente.

Lo stato di agitazione era stato proclamato per stimolare la Fondazione alla ripresa delle trattative su alcuni importanti temi rimasti non definiti nella seconda fase del C.I.A.

Valutata positivamente l’avvenuta, recente, sottoscrizione  di un’intesa di revisione degli strumenti di valutazione, le OO. SS. hanno ritenuto superate le ragioni che avevano indotto la proclamazione dello stato di agitazione confermando, altresì, l’impegno a riavviare, da subito, il confronto con l’Amministrazione per la definizione completa degli istituti contrattuali rimasti in sospeso.

Roma 20 settembre 2019

FP CGIL​ – Fabio Migliorini

CISL FP​ – Andrea Ladogana

UIL PA – Pierluigi Sernaglia