LAVORO. CASSE PREVIDENZIALI, SINDACATI INTERROMPONO TRATTATIVA RINNOVO CCNL
“AL MOMENTO NO PUNTI D’INCONTRO TRA ADEPP E ORGANIZZAZIONI SINDACALI”

(DIRE) Roma, 29 mag. – “Abbiamo constatato oggi che la
delegazione trattante degli Amministratori delle Casse
Previdenziali esprime posizioni diametralmente opposte a quelle
presentate dalle organizzazioni sindacali. Posizioni ferme su
principi che, ad oggi, non lasciano spazio alla prosecuzione
delle trattative. Per il rinnovo di un contratto che, dopo circa
dieci anni, necessita di una profonda revisione e una sua chiara
riaffermazione nei principi fondanti. Evidentemente la diversita’
tra i vari enti, nei desideri di questi amministratori, si
riafferma in una trattamento del personale differenziato a
seconda della realta’ di riferimento. Un condizione che se
affermata creerebbe delle disparita’ che nessuna organizzazione
sindacale potrebbe accettare. Le dinamiche con cui regolamentare
i rapporti di lavoro in un contratto nazionale devono rispondere
a principi di omogeneita’ tra le lavoratrici e i lavoratori degli
enti previdenziali e privatizzati”. E’ quanto si legge in una
nota unitaria diffusa dai Coordinatori nazionali di FP Cgil, Cisl
FP, Uilpa, Ugl Terziario, Dirpubblica e Cida Sindepp, Cisal
Fialp, Confsal e Usb al termine dell’incontro svoltosi presso la
sede Adepp nel pomeriggio di oggi. “Abbiamo percio’ chiesto una
sospensione delle trattative affinche’ la controparte si
chiarisca e trovi una posizione trasparente e chiara”, concludono
i sindacati.
(Mgn/ Dire)
19:43 29-05-19

NNNN