Contributo a cura di Andrea Morichini (GAU LAZIOCREA).

L’Art. 53 della nostra Costituzione, sancisce che “Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva”,” Il sistema tributario è informato a criteri di progressività”.
Il principio guida, della flat tax, è quello che, se tutti debbono pagare meno tasse inizierebbe a pagarle anche chi non le ha mai pagate, detto ciò sarebbe una vera rivoluzione fiscale anche se non è proprio una novità, poiché, già nel governo Berlusconi del 1994 si era avanzata una proposta in tal senso.
Ma veniamo agli aspetti più pratici, che saranno poi gli aspetti che leggeremo nella busta paga l’ipotesi al vaglio è quella di una aliquota fissa del 15% per redditi fino a 50000€, ma si perderebbe il principio di progressività stabilito dal sopra citato art. 53 della costituzione, dunque tale misura rischierebbe il principio d’incostituzionalità, per ovviare a questo nella proposta di riforma sarà presente anche uno scaglione del 20% per redditi oltre i 50000€.
L’applicazione della flat tax dovrebbe avvenire in modo graduale e per quanto riguarda i redditi irpef dal 2021 anche se ci sono ipotesi che la vorrebbero applicata già dal 2020, se ciò non sarà possibile per il 2020 potrebbe verificarsi comunque una rimodulazione delle aliquote irpef in attesa dell’introduzione della vera e propria flat tax.

Attuale

Scaglioni

Aliquota

Imposta

fino a 15.000 euro 23% 23% del reddito
da 15.001 fino a 28.000 euro 27% 3.450,00 + 27% (sul reddito che supera i 15.000 euro)
da 28.001 fino a 55.000 euro 38% 6.960,00 + 38% (sul reddito che supera i 28.000 euro)
da 55.001 fino a 75.000 euro 41% 17.220,00 + 41%

(sul reddito che supera i 55.000 euro)

oltre 75.000 euro 43% 25.420,00 + 43%

(sul reddito che supera i 75.000 euro)

Aliquote irpef 2020

Scaglioni irpef 2020

aliquota irpef al 23% redditi fino a 28000 euro
aliquota irpef al 33% redditi compresi tra 28000 e 75000 euro
aliquota irpef  al 43% redditi superiori a 75000 euro

Flat Tax 2021 ipotesi

Scaglioni
Aliquota
fino a 50.000 euro 15%
oltre i 50000 euro 20%

 

Esempio attuale regime fiscale e flat tax (2021):
 
reddito annuale
aliquota
 
totali trattenute
Attuale
21000 23% (0-15000 euro) 27% (15001-21000 euro)  
    3450 euro 1619,73 euro 5069,73 euro
       
Flat Tax
21000 15%    
    3150 euro   3150 euro
       
Differenziale

totali trattenute

       
Attuale-Flat Tax 1919,73 euro      

Flat tax: vantaggi

I fautori della flat tax ritengono che sia positiva per le seguenti ragioni:

  • – dover pagare meno tasse incentiverebbe tutti a pagare. In questo modo si contrasterebbero i fenomeni dell’evasione e dell’elusione fiscale;
  • – una tassazione inferiore sarebbe uno stimolo importante per le imprese, che dovendo pagare        – meno tasse, potrebbero impiegare più denaro negli investimenti e nella formazione del personale e questo potrebbe favorire dei nuovi posti di lavoro;
  • – un sistema di tassazione più semplice consentirebbe ai contribuenti di compilare in autonomia la propria dichiarazione dei redditi.

Flax tax: svantaggi

I detrattori della flat tax, invece, oltre a sollevare dubbi di legittimità costituzionale, considerato che l’art. 53 della Costituzione prevede un sistema tributario informato a criteri di progressività, sono contrari alla sua introduzione per i seguenti motivi:

  • – la riduzione delle entrate nelle Casse dello Stato avrebbe, come prima conseguenza, il taglio della spesa nei servizi pubblici fondamentali;
  • – le detrazioni, attualmente previste per i contribuenti che si trovano in particolari condizioni familiari (numero di figli, spese mediche) non sarebbero più sostenibili;
  • – la flat tax avvantaggerebbe solo i ricchi. La stessa aliquota applicata a redditi elevatissimi esercita infatti una pressione fiscale inferiore rispetto a quelli più bassi.